Canederli con insalata di cavolo e speck

Questa settimana ci deliziamo con un sostanzioso e appagante piatto di canederli, o “knodel” in tedesco.

Si tratta infatti di tradizionali gnocchi tipici della cucina altoatesina, ma si trovano anche nel sud della Germania.

E’ un piatto che ci riporta al calore di una stube, a pareti di legno di cirmolo,, al tepore di un camino scoppiettante e a pentole che borbottano pigramente su vecchie stufe.

Ci ricorda l’aria frizzantina di  montagna, le guance arrossate dal freddo, i guanti bianchi con cui tirare giocose palle di neve e poi discese  a perdifiato con slittini ….

Ma ritorniamo in cucina e veniamo a questa gustosa ricetta : i canederli nascono come piatto povero e contadino, con lo scopo di riciclare il pane vecchio, che viene ammollato nel latte per farlo rinvenire. Vengono quindi arricchiti con uova e formaggio e  profumati con l’aggiunta di speck o pancetta affumicata e cipolla o scalogno soffritti.  Solo un tocco di erbe aromatiche e poi vengono lessati in brodo o acqua calda.

In questa versione abbiamo deciso di servirli su un letto di insalata di cavolo cappuccio con speck e cumino. Per dare un tocco di leggerezza  e freschezza, mantenendo comunque i profumi e i sapori tradizionali.

Canederli 1
1
Tovaglietta
2
Sottopiatto
3
Set Posate
4
Servizio piatti
5
Bottiglia vetro
6
Calice vino
7
Bicchiere acqua

Ingredienti per quattro persone  :

Per i canederli :

  • 500 gr. pane integrale o semintegrale
  • latte
  • 1 uovo
  • 1 scalogno
  • 100 gr. speck
  • 1 o 2 cucchiai di farina bianca
  • olio e.v.o.
  • prezzemolo
  • timo
  • 1 foglia di alloro
  • noce moscata
  • sale e pepe

Per l’insalata di cavolo :

  • 1/2 cavolo cappuccio viola
  • aceto di vino
  • 1/2 scalogno intero
  • zucchero
  • qualche bacca di di ginepro
  • cumino
  • timo
  • sale
  • pepe
  • olio e.v.o.

Per rifinire : 100 gr. speck

Canederli 2
1
Grattugia
2
Coperchio pentola 22 cm.
3
Casseruola alta 22 cm.
4
Schiumarola
5
Cocotte pyrex
6
Coppetta inox

PREPARAZIONE

Per i canederli : ammollare il pane tagliato a cubetti nel latte. Nel frattempo brasare lo scalogno tritato finemente con una foglia di alloro. Scolare quindi il pane e mescolarlo con l’uovo, poca farina, lo speck tritato e lo scalogno (ricordndosii di eliminare l’alloro). Infine regolare di sale e pepe, profumare con noce moscata e aggiungere il prezzemolo e le foglie di timo. Far riposare per mezz’oretta.

Fare quindi delle palline grandi quanto grosse noci e lessarle in abbondante acqua salata o brodo di carne, per circa 15- 20 minuti.

Nel frattempo, preparare l’insalata : scaldare l’aceto con dentro le bacche di ginepro, un pezzetto di scalogno, due rametti di timo, due pizzichi di  cumino, sale e pepe e poco zucchero; versare sul cavolo cappuccio. Lasciare in infusione, mescolando ogni tanto. Quindi eliminare gli aromi.

Per ultimo, rosolare lo speck.

Per servire, fare un letto di cavolo cappuccio, disporre sopra i canederli e rifinire con lo speck croccante,

A questo punto, non resta che gustarli …

Lascia un commento