Dolcetti e dolci tipici carnevale

Dolci tipici di Carnevale

Il carnevale è la festa più pazza e colorata dell’anno, in cui il gioco, lo scherzo e la finzione sono la regola. E’ forse una delle ricorrenze più diffuse e popolari nel mondo, pensiamo ad esempio ad eventi come il Carnevale di Rio o quello di Venezia che attirano milioni di turisti ogni anno. Ma come nasce il Carnevale e qual è il suo significato?

Maschere Carnevale di Venezia

E’ una festa antichissima, che ha la sua origine nei paesi di tradizione cattolica. Il termine “carnevale”, infatti, deriva dalla locuzione latina carnem levare, cioè “privarsi della carne” e si riferisce all’ultimo banchetto che si teneva l’ultimo giorno prima di entrare nel periodo di Quaresima e quindi nel “martedì grasso” che precedeva il “mercoledì delle ceneri” e quindi il periodo lungo di astinenza e digiuno.

Il martedì grasso è da sempre l’occasione per gustare i dolcetti e dolci tipici del carnevale: le chiacchere chiamate anche frappe o bugie (lattughe nel mantovano) le frittelle o castagnole e tutti i dolci fritti del carnevale che fanno felici grandi e bambini!

Cucina – Ricette di carnevale

Le ricette di piatti e soprattutto di dolci legati al carnevale sono davvero infiniti e cambiano di regione in regione ma anche a seconda delle città!

Ma tra tutti i piatti regionali meravigliosi che vogliono festeggiare questo periodo, quello che resta il più corposo e fantasioso è sicuramente quello dei dolci di carnevale tipici regionali. E’ un vero e proprio trionfo di frittura, ma anche di qualche dolce al forno: il migliaccio napoletano, ad esempio, è una torta a base di ricotta, semolino e canditi che viene cotta al forno e spolverata di zucchero a velo.

Facendo poi una carrellata dei dolci tipici, percorrendo l’Italia da Nord a Sud, troviamo tantissimi dolci che spesso hanno nomi diversi ma si assomigliano nella sostanza.

Pensiamo ad esempio alle lattughe mantovane che, a seconda della zona e cambiando pochi ingredienti vengono chiamate chiacchiere, galanti, frappe, crostoni, cenci…insomma la fantasia italiana a tavola non si esaurisce mai!

Una ricetta davvero ottima che vogliamo condividere oggi è quella dei bomboloni, che nonostante siano una pasta lievitata fritta e ripiena, in questa ricetta rimangono leggeri e soffici!

Ricetta bomboloni ripieni di crema pasticciera

Ricetta Bomboloni fritti alla crema

Ingredienti

400 g di farina di forza; 50 g di burro morbido; 70 g di zucchero; 100 g di acqua; 130 g di latte; 3 g di lievito di birra secco attivo; la buccia di 1 arancia non trattata; 1 cucchiaino di essenza di vaniglia; 5 g di sale; 1 tuorlo
olio di semi e zucchero semolato per lo spolvero e crema pasticciera per farcire a piacere


Procedimento

Setacciate bene la farina. In una ciotola sciogliere il lievito con l’acqua e 100 gr di farina presa dal totale. Mescolare con una frusta per amalgamare il tutto, coprire con pellicola e attendere 1 ora. Quando il preimpasto è pronto versarlo nella ciotola dell’impastatrice insieme alla farina restante, allo zucchero e al tuorlo d’uovo. Versare circa i 3/4 del latte e impastare con gancio, unendo il latte rimanente a piccoli gocci. Aggiungere la vaniglia, la scorza di arancia grattata e il sale. Impastare bene fino a che l’impasto sarà elastico e incordato.

Alla fine unire il burro morbido a pezzetti, lavorando fino a che l’impasto sarà lucido ed elastico, ben incordato. Se lo prendete in mano non dovrà appiccicarsi. A questo punto metterlo ben coperto in una ciotola a lievitare: ci vorrà circa 1 ora e 45′. Preparare la crema pasticciera. Trascorso il tempo della lievitazione, infarinare leggermente la spianatoia, e rovesciare l’impasto lievitato, sgonfiarlo bene e piegare al centro l’impasto, formando una palla. Lasciarlo riposare 40′ coperto da pellicola con la chiusura sotto. A questo punto spianare la palla col mattarello all’altezza di 1 cm. e 1/2 e tagliare i bomboloni con un coppapasta. Coprirli con pellicola e fate lievitare ancora 1 ora.


Friggerli, meglio se uno o due alla volta, immergendoli dalla parte a contatto della pellicola, in olio profondo a 170° poi scolare bene su carta assorbente. Rotolarli nello zucchero semolato e farcirli con crema pasticcerà.
Adesso, senza aspettare ulteriormente, si possono ADDENTARE!

Dolci fritti carnevale Bomboloni

Friggitrice: quale scegliere

Per preparare fritti perfetti a casa, per i dolci di carnevale ma non solo, servono le attrezzature e gli ingredienti giusti, che ci aiutano ad ottenere un fritto croccante, asciutto e senza spargere l’odore in tutta la casa!

Accanto alle tradizionali ma sempre funzionali pentole per friggere, dotate dell’apposito cestello per una veloce scolatura, troviamo oggi le friggitrici elettriche, dotate di cestello e di coperchio che assorbe gli odori e facili da pulire.

La vera novità è però la friggitrice ad aria che consente di friggere riducendo dell’80% l’utilizzo di olio ed è perfette per un utilizzo quotidiano a casa, senza troppi sensi di colpa!

Friggitrice ad aria calda

Nella scelta dell’olio, dovremo poi sceglierne uno adatto alla frittura, che abbia un alto punto di fumo e che non lasci troppo aroma al nostro fritto: perfetto è l’olio ALTO OLEICO di Girasole di Benvolio, che essendo stabile in cottura vi permette fritti perfetti!

Se cerchi la giusta attrezzatura e tutti gli accessori per questo Carnevale, scopri le friggitrici elettriche, ad aria e le pentole per friggere sul nostro shop Daltoscano.com, potrai trovare trovare tutti gli strumenti per preparare un fritto perfetto: ti aspettiamo!


Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.