Maccheroncini con pioppini e salsiccia

 

Diamo ufficialmente il benvenuto all’autunno con un primo piatto che porta sulle tavole il sapore e i profumi del bosco. Per questi primi accenni di stagione, è perfetto questo piatto di maccheroncini di Campofilone, con funghi e salsiccia. Un primo piatto saporito, corposo, ma genuino, che inizia a riscaldare, in attesa di temperature meno miti.

I maccheroncini di Campofilone sono un formato tipico di pasta all’uovo marchigiano che ben si sposa con sughi saporiti e tradizionali.

L’abbinamento funghi e salsiccia è un grande classico, anche se in questo caso viene arricchito dalle note profumate del rosmarino, dalla ricca complessità del Marsala e da un tocco di noce moscata, che si sposa benissimo con il sapore dei funghi.

Maccheroncini1
1
Piatto piano Villa d'Este
2
Bicchiere acqua in vetro decorato "Marrakech"
3
Calice in vetro decorato "Marrakech"
4
Tovaglietta
5
Posate satinate "Madison"

Ingredienti per 4 persone :

  • 250 gr. maccheroncini di Campofilone
  • 1 salsiccia
  • 1 porro
  • 450 gr. funghi pioppini
  • 1 carota
  • 8 gr. funghi porcini secchi
  • 1 costa di sedano
  • parmigiano reggiano grattugiato
  • aglio
  • rosmarino
  • una foglia di alloro
  • noce moscata
  • 1 bicchierino di marsala secco
  • olio e.v.o.
  • burro
  • sale e pepe
Maccheroncini2
1
Mestolo
2
Padella bassa Ghifusion
3
Grattugia acciaio
4
Macina pepe

 

PREPARAZIONE

Ammollare i funghi secchi in acqua tiepida.

Pelare la carota e tritarla finemente assieme al sedano e al porro puliti. Quindi brasarli con un filo di olio e.v.o. e una nocina di burro e uno spicchio di aglio in camicia schiacciato. Bagnare se occorre con poca acqua per non far prendere colore.

Nel frattempo pulire i funghi pioppini e lessarli in abbondante acqua salata con una foglia di alloro, così da renderli più morbidi. Scolarli e tenerli da parte.

Intanto, in un’altra padella, rosolare la salsiccia spellata e sgranata, senza altri condimenti, insieme ad un ciuffo di rosmarino. Al termine eliminare il rosmarino e tenere da parte.

Quindi unire i funghi secchi tritati al coltello al soffritto.

Farli insaporire prima di sfumare con il marsala secco. Far evaporare, salare, unire un ciuffo di rosmarino e portare a cottura, bagnando, se si vuole, con l’acqua di ammollo dei funghi secchi filtrata. Profumare con della noce moscata grattugiata. Aggiungere i pioppini ed infine la salsiccia. Regolare di sale e pepe ed eliminare il rosmarino e l’aglio.

Infine lessare la pasta in abbondante acqua salata, scolarla e ripassarla in padella con il condimento.
Unire il formaggio grattugiato e una nocina di burro e servire.

 

 

Lascia un commento