Tapas di prugne, formaggio e pancetta

Sembrava lontanissimo, ma alla fine anche Giugno è arrivato.

Con il sole a splendere (o almeno il desiderio di vederlo sorridere), la voglia di mare, di vacanze, di cene leggere, ma saporite e gustose.

Abbiamo decisamente voglia di piatti freschi, ma stuzzicanti. Golosi ma veloci da preparare. Sapore e praticità … per qualche mese siamo tutti autorizzati a mandare ufficialmente in ferie il forno per le lunghe cotture .. e pure le casseruole da lente brasature.

L’estate mi riporta con la mente in Spagna. Sangrie fresche e corpose, tapas ad accompagnarle. E copite di vino tinto o blanco per festeggiare … o freschi calici di cava …

Avete mai provato il pan y tomate ??

E’ davvero difficile trovare qualcosa di più buono e semplice : del semplice pane inzuppato di pomodoro e rifinito, se proprio si vuole, con una fetta di jamon. A volte la semplicità paga … ma se proprio si vuole arricchire, si puo’ usare qualche erba aromatica per rifinire la salsa, come basilico e origano.

O le croquetas … in tutte le loro varianti e versioni : che siano di pollo, di baccalà o di prosciutto poco importa : queste cremossissime crocchette dalla fragrante panatura e dal scioglievole ripieno sono impareggiabili. Leggermente labiorose, ma insuperabili !!!

Per non parlare della brandade di baccalà, deliziosa spalmata su dei crostini di pane.

E come non citare poi il gazpacho : la zuppa di verdure ghiacciata fatta con verdure che sono l’inno dell’estate e della Spagna, o il polpo alla gallega .. una vera esplosione di mare con le patate e generosa paprika a vivacizzare il sapore.

E poi ci sono le infinite varianti di ensaladilla (per così dire …. innumerevoli temi delle insalate russe), i pinchos (tutte quelle sfiziosità infilzate da spiedini), i montaditos (la festa delle bruchette e crostini) e boccadillo (dei mini panini farciti con tutto quello che di buono si puo’ trovare).

Poi tortillas (frittate .. tante … ma l’originale è con cipolla e patate) o i dolcissimi, pimentos de Piquillo (favolosi peperoni dolci).

E infine .. semplicissimi calamari alla piastra, o fritti e gamberi all’aglio. E poi jamon … chorizo .. salchichon .. Queso Manchego…..

Oggi dalle nostre cucine è uscita una preparazione semplicissima, ma estremamente gustosa : il sapore dolce e pastoso delle prugne secche sposa la sapidità e ricchezza del formaggio.

Per questa ricetta consiglio della buona Fontina o del Gruyere.

Semi di finocchio per arricchire l’aromaticità della preparazione, con la loro profumata dolcezza.

E pancetta affumicata a rendere tutto golosissimo.

Una passata forno, giusto il tempo di far sciogliere il formaggio e rendere croccante  e dorata la pancetta … crispy … e la meraviglia è fatta.

Semplice, veloce e squisito, provare per credere !!!

Ecco la ricetta …

Prugne Uno
1
Tovaglietta in carta riciclata
2
Country Chic Sottopiatto Avena
3
Shiraz Servizio Tavola 18 pz.
4
Vero Set Posate 24 pz. Rovere sbiancato
5
Greta 7 Set 2 Tovaglioli Ruggine
6
Fresh Tumbler Red

 Ingredienti  :

  •  15-20 prugne secche
  • 100 gr. pancetta affumicata
  • gruyere o fontina tagliato a cubetti
  • semi di finocchio
Prugne 2
1
Essenza Olio Fruttato Medio
2
Vassoio Portabistecchiere
3
Dietella Bistecchiera
4
Lucca Bicchiere Bibita Cobalto
5
Sangria Vino Rosso 75 cl.
6
Club Tropicana Sottopiatto 6 pz.
7
Cromo Set Posate 24 pz. Rosso
8
Filetti Acciughe Extra 100 gr.

PREPARAZIONE

Denocciolare le prugne e ammollarle in acqua tiepida per una decina di minuti.

Quindi farcire ogni prugna con un dadino di fontina. Richiuderla e poi insaporirla con dei semi di finocchio.

Avvolgere infine ogni frutto con una fettina di pancetta.

In ultimo, passare in forno caldo a 200°C per 15 minuti circa, sino a doratura del bacon.

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.