Vellutata di finocchio allo zafferano e arancia con cozze

La vellutata è un piatto che nella nostra mente richiama subito calde serate d’inverno, la piacevolezza del tepore e il calore del Natale.

Iniziamo così a fare qualche prova, a testare le ricette della Vigilia e a pensare a qualche elegante pietanza da servire, che colpisca nel gusto, nel colore e nelle consistenze, ma che sia semplice e molto confortante.

La vellutata è di per sé una preparazione dalla texture raffinata e può essere preparata con qualsiasi verdura. Per questa abbiamo scelto il finocchio, che è una tipica verdura invernale.

L’abbiamo resa quindi preziosa con il tocco dorato dello zafferano e un leggero profumo di arancia.

Per giocare con le consistenze, abbiamo spadellato una julienne di finocchi e saltato delle cozze a rifinire il piatto, per dare un tocco marino e sapido a tutta la preparazione.

La piacevolezza, in punta di cucchiaio ….

Vellutata finocchio 1
1
Servizio tavola 18 pezzi
2
Sottopiatto rovere
3
Bicchiere calice
4
Bicchiere acqua
5
Set posate

Ingredienti per due persone    :

  • 2 finocchi
  • 1 patata piccola
  • una quindicina di cozze già aperte
  • 1 piccolo scalogno
  • 300 gr. brodo vegetale
  • zafferano
  • zeste di arancia
  • alloro
  • prezzemolo tritato
  • aglio
  • sale
  • pepe
  • olio e.v.o.
Vellutata finocchio 2
1
Padella
2
Pelapatate
3
Mixer
4
Grattugia zester
5
Mestolo salsa

PREPARAZIONE

Affettare molto finemente i finocchi puliti.

Tritare quindi lo scalogno e brasarlo con un filo di olio e.v.o. delicato (o olio e una nocina di burro) e una foglia di alloro.

Poi unire i finocchi (tenendone da parte all’incirca un quarto) e farli insaporire.

Aggiungere quindi la patata pelata e tagliata a dadini e mescolare.

Bagnare con il brodo, salare e portare a bollore. Coprire e cuocere per circa 25 minuti.

Nel frattempo, saltare il finocchio tenuto da parte con un filo di olio e.v.o., regolando di sale e pepe. Mantenerlo comunque croccante.

Verificare la cottura delle verdure della vellutata, che dovranno presentarsi tenere.

Frullare quindi con un mixer ad immersione e passare la vellutata al setaccio.

Poi rimetterla su fuoco, unire una bustina di zafferano e farlo sciogliere.

Quando la vellutata si presenterà di un bel giallo dorato uniforme, regolare di sale e pepe e profumare con poca buccia di arancia grattugiata.

Intanto, in un’altra padella, scaldare un filo di olio e.v.o. con uno spicchio di aglio e saltarvi le cozze precedentemente aperte. Profumarle con pepe e prezzemolo tritato. Ricordarsi alla fine di eliminare l’aglio.

Servire quindi la vellutata in fondine individuali e rifinirla con i finocchi croccanti e le cozze.

A piacere, decorare con qualche barbina di finocchio tenuta da parte.

Lascia un commento